Alimentazione nel primo anno di vita

Alimentazione nel primo anno di vita

Nel primo anno di vita si consiglia un’alimentazione priva di sale e di zuccheri semplici. Il latte materno è da sempre considerato il miglior alimento nella nutrizione del bambino fino all’anno di vita (da sei mesi in poi associato all’introduzione di alimenti solidi).

Per quanto riguarda le formule artificiali (in caso di assenza di latte materno) sono tutte studiate e realizzate sulla base dei fabbisogni del neonato/lattante a seconda delle fasce d’età e controllati per quanto riguarda il contenuto di sali minerali e quindi anche di sodio. In epoca di svezzamento si consiglia di non aggiungere sale in preparazione o cottura delle pappe e si consiglia di evitare alimenti naturalmente ricchi di sale. Le prime pappe quindi saranno costituite da brodo vegetale (inizialmente di zucchina, carota e patate) senza verdure frullate con farine di cereali senza glutine, olio e grana grattugiato, il tutto senza sale. Dopo l’anno di vita è consigliata l’introduzione del sale in preparazione e cottura degli alimenti ma sempre in quantità controllate. Il latte vaccino è ricco in sodio per cui se ne consiglia l’uso dopo l’anno di vita (anche per l’alto potere allergizzante).