Il momento di fare la nanna

Il momento di fare la nanna

Dovremmo ricordarci sempre che dormire significa separarsi, sia pure temporaneamente. Da qui nascono tutte le paure e i disturbi del sonno dei bambini.La difficoltà ad accettare questa separazione può essere del bambino ma anche dei genitori.

Non è infrequente l’angoscia che porta a verificare come sta il bambino mentre dorme. Nel far questo può succedere che le mamme, senza volerlo, sveglino il bambino che sta dormendo. L’andare a nanna dovrebbe seguire un certo rituale condiviso che ha una funzione rassicurante sulle angosce di separazione: lavarsi, mettersi il pigiama, salutare tutti, avere un po’ di compagnia prima di dormire e magari ascoltare una fiaba. Se raccontiamo una fiaba prima di andare a letto può darsi che il bambino riesca a vedere riflesse le sue paure nei personaggi e a condividerle con voi, rasserenandosi prima di addormentarsi.