IO NON ME LA FUMO: un progetto multimediale per le scuole, contro il fumo di tabacco e sigarette elettroniche

Il fumo di tabacco rappresenta la principale causa al mondo di morte prevenibile.

In Italia, i dati ISTAT dimostrano che il 19% della popolazione di 14 anni dichiara di essere fumatore (ISTAT report 2018): questo significa che un ragazzo su cinque fuma quotidianamente sigarette tradizionali. Da una ricerca condotta nelle scuole di 35 Paesi tra studenti di 15-16 anni è emerso che l’Italia sarebbe il Paese Europeo dove più adolescenti fumano, seguita da Bulgaria e Croazia (ESPAD report 2015).

Inoltre, la moda del momento fra i giovani è quella delle sigarette elettroniche, e le vendite sono aumentate in maniera esponenziale. Al 2018, il 17,5% di studenti fa uso corrente di e-cig, contro l’8% del 2014.

Risulta pertanto urgente riportare la lotta contro il fumo di sigaretta e di e-cig ai primi posti negli obiettivi mirati alla prevenzione e ai corretti stili di vita. A questo scopo la Pediatria di Padova e la Fondazione Salus Pueri, hanno ideato un progetto, in partnership con il MUSME di Padova, finalizzato a trasmettere, ai ragazzi della scuola secondaria, concetti informativi e di prevenzione sui danni fumo di tabacco cercando di adeguarsi al loro linguaggio (tecnologico e interattivo) senza rinunciare, ovviamente, al rigore scientifico che il tema richiede.

Gli obiettivi principali del progetto sono i seguenti:

  • Diffondere un’informazione corretta sui danni derivanti dal fumo di sigaretta e delle e-cig
  • Combattere la disinformazione basata su motivazioni pseudo-scientifiche
  • Trasmettere le informazioni mediante un’interattività sia diretta che digitale (Avatar) e laboratori
  • Valutare nel tempo gli effetti di questo approccio divulgativo
Related Projects