Puoi sostenere la Fondazione Salus Pueri scegliendo di destinare il 5X1000 della tua dichiarazione dei redditi.

Inserisci il codice fiscale 02539570289

della Fondazione Salus Pueri

nel primo riquadro in alto a sinistra della dichiarazione dedicato al “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e apponi la tua firma.

A partire dalla Legge Finanziaria del 2006, lo Stato ha stabilito di destinare in base alla scelta del contribuente, una quota pari al 5×1000 dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno di particolari enti no profit, di finanziamento della ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.
Il 5x1000 è una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria Irpef.

Chiunque può donare il 5x1000.
Per farlo deve presentare la dichiarazione dei redditi 2017 o il CU (ex modello CUD) per le attività svolte nel 2017.

Tutti coloro che hanno ricevuto la Certificazione Unica 2018 (CU) possono ugualmente destinare il 5x1000, recandosi presso gli uffici postali o i CAF e presentando la scheda, in busta chiusa, entro il 7 luglio 2018.

Per far sì che il proprio 5x1000 venga destinato a Fondazione Salus Pueri è necessario firmare nel riquadro per il “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e inserire il codice fiscale 02539570289. Se il contribuente firma ma non scrive il codice fiscale, la quota non verrà interamente destinata a Fondazione Salus Pueri, ma suddivisa in modo proporzionale al numero di preferenze ricevute dalle organizzazioni appartenenti allo stesso riquadro, in questo caso quello delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

Il 5x1000 non costa nulla perché è una quota dell’IRPEF che il contribuente può scegliere di destinare ad un’organizzazione non profit come Fondazione Salus Pueri oppure di versare allo Stato. Non si tratta, quindi, di una tassa aggiuntiva.

Sono due cose distinte che non hanno alcuna sovrapposizione tra loro. Si tratta di destinare parte delle proprie imposte a fini diversi.
Devolvere l’8x1000 infatti è una scelta che ogni contribuente può continuare a fare indipendentemente dalla possibilità di destinare il 5x1000.

Dipende dal modello che dovrai presentare e dalla modalità di presentazione:
Modello 730: entro il 7 luglio 2018 sia nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle entrate sia nel caso di presentazione al sostituto di imposta, oppure al Caf, o al professionista.
Unico: entro il 31 ottobre 2018.